La CGUE sulla conservazione e sull’utilizzabilità dei dati relativi al traffico telefonico e all’ubicazione per reati di lieve entità

La Grande Sezione della Corte di Giustizia Europea con sentenza emessa il 2 marzo u.s. ha statuito che per reati di lieve entità è vietato l’utilizzo di dati relativi al traffico telefonico e all’ubicazione rimasti per lungo tempo nella disponibilità degli inquirenti. In particolare, viene affermato che, decorso un limitato periodo di tempo, detti dati devono essere distrutti onde evitare un’indebita violazione del diritto alla privacy, fatti salvi i casi in cui costituiscano prova diretta di minacce gravi alla sicurezza pubblica. Seguirà commento più approfondito in relazione alla pronuncia in parola.

CGUE 2 marzo 2021

Tags

Condividi su:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
Articoli Correlati
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore