Presentazione

Lo sviluppo tecnologico accelera i tempi dell’informazione, anche in relazione alla possibilità di conoscenza e di conseguente azione degli operatori della giustizia.

Inevitabilmente, quindi, è necessario adeguare gli strumenti che possano corrispondere alle nuove sfide.

Gli strumenti informatici corrispondono a queste esigenze di tempestività senza per questo escludere la qualità dell’informazione e i necessari approfondimenti che la complessità della materia, soprattutto in relazione alle tematiche penali (sostanziali e processuali), prospetta, anche in relazione alla pluralità delle fonti ed al crescente ruolo della giurisprudenza.

Si è pensato, quindi, con la Pacini Editore, che si è da tempo proposta significativamente nel settore del giuridico, scientifico e professionale, di offrire agli operatori uno strumento di informazione tempestivo e di approfondimento incisivo sulle tematiche della giustizia penale.

Si tratta di uno strumento che desidera essere inclusivo, aperto alla collaborazione di quanti vorranno apportare il contributo scientifico e professionale.

Non è esclusa la possibilità di raccogliere periodicamente i contributi più significativi che saranno pervenuti e saranno pubblicati on line.

La piattaforma prospetta uno scheletro che si articola in aggiornamenti o contributi “in primo piano”, costantemente aggiornato, in commenti approfonditi e a prima lettura, in articoli ed approfondimenti, in note alle sentenze delle Corti nazionali e sovranazionali.

Non mancheranno i dibattiti su temi significativi ed uno spazio riservato alle dissenting opinions.

Si cercherà altresì di recuperare i contributi che nel passato hanno significativamente contrassegnato lo sviluppo della disciplina penalistica.

La piattaforma e la struttura saranno completate dal notiziario degli eventi e delle pubblicazioni.

Il punto centrale che la direzione vuole sottolineare è quello di offrire una tribuna aperta, che non si prefigge nessun obiettivo, diretto o indiretto, che non sia quello di consentire alle argomentazioni degli operatori della giustizia di offrirsi al confronto delle diverse opinioni.

Tags

Condividi su:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
Articoli Correlati
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore