Le Sezioni unite sul peculato del gestore o dell’esercente di apparecchi da gioco

Cass., sez. un., 24 settembre 2020 (dep. 10 febbraio 2021), n. 6087, Cassano, Presidente, Di Stefano, Relatore

Diamo notizia del deposito della motivazione della sentenza con la quale le Sezioni unite hanno affermato che integra il reato di peculato la condotta del gestore o dell’esercente di apparecchi da gioco leciti di cui all’art. 110, sesto e settimo comma, TULPS, che si impossessi dei proventi del gioco, anche per la parte destinata al pagamento del PREU, non versandoli al concessionario competente.

Cass_6087_2020

Tags

Condividi su:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
Articoli Correlati
Articoli più recenti
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore