Scarcerazioni “da Covid”: la Consulta restituisce gli atti al Magistrato di sorveglianza di Spoleto

 

Corte cost. – Comunicato 22 luglio 2020

Con comunicato del 22 luglio 2020, la Corte costituzionale ha anticipato la decisione assunta rispetto alle questioni di legittimità costituzionale sollevate dal Magistrato di sorveglianza di Spoleto sull’articolo 2 del decreto-legge 10 maggio 2020 n. 29 relativo alle scarcerazioni, connesse all’emergenza COVID, di detenuti condannati per reati di particolare gravità.

Il Collegio ha deciso di restituire gli atti al Magistrato di sorveglianza di Spoleto per verificare se, alla luce delle modifiche introdotte con la successiva legge n. 70 del 2020, le questioni sollevate siano ancora non manifestamente infondate.

In materia, in questa Rivista, era già stata commentata l’ordinanza del Magistrato di sorveglianza di Spoleto: qui di seguito il link al commento.

Luana Granozio – Dubbi sulla costituzionalità del decreto legge in materia di “scarcerazioni”

Tags

Condividi su:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
Articoli Correlati
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore