Video del “furgone bianco”: archiviato il procedimento per diffamazione

Il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Milano ha disposto l’archiviazione per 16 giornalisti indagati per diffamazione, per aver definito «taroccato» e «patacca», un video elaborato dai RIS di Parma nell’ambito delle indagini sull’omicidio di Yara Gambirasio.

Il processo a carico di Bossetti è stato emblematico della distorsione dell’informazione che siamo oramai avvezzi a definire “processo mediatico” e, seppur dopo molto tempo, merita evidenza la motivazione che chiude questa vicenda collaterale.

Il provvedimento evidenzia che il video aveva uno scopo “dichiaratamente comunicativo e non probatorio” ovvero era stato espressamente prodotto per la stampa, a tal proposito opportunamente richiama “il fondamentale principio della presunzione di innocenza dell’imputato che, anche in base alla direttiva UE oggetto di recente recepimento da parte dell’Italia, deve proteggere le persone indagate o imputate in procedimenti penali da sovraesposizioni mediatiche deliberatamente volte a presentarli all’opinione pubblica come colpevoli prima dell’accertamento processuale definitivo”.

Pubblichiamo l’Ordinanza del Tribunale di Milano.

Tags

Condividi su:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
Articoli Correlati
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore