Ne bis in idem: l’ordinanza di archiviazione non è equiparabile ad una pronuncia assolutoria

Corte di Giustizia, Prima Sezione, sentenza del 25 gennaio 2024, Parchetul de pe lângă Curtea de Apel Craiova, causa C-58/22, ECLI:EU:C:2024:70

Segnaliamo ai lettori la recente sentenza della Corte di Giustizia UE, con la quale si è deciso che:
Il principio del ne bis in idem sancito all’art. 50 della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea deve essere interpretato nel senso che una persona non può essere considerata come definitivamente assolta, ai sensi di tale articolo 50, in conseguenza di un’ordinanza di archiviazione adottata da un pubblico ministero in assenza di un esame della situazione giuridica di tale persona in qualità di responsabile, sul piano penale, dei fatti integrativi del reato addebitato.

Normativa di riferimento
  • Art. 4, Protocollo n. 7 alla CEDU
  • Artt. 2 e 4 decisione quadro 2003/568/GAI del Consiglio, del 22 luglio 2003, relativa alla lotta contro la corruzione nel settore privato
  • Art. 50 Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea
Precedenti
  • Corte di Giustizia, Prima Sezione, sentenza del 21 settembre 2023, Juan, C‑164/22, EU:C:2023:684
  • Corte di Giustizia, Grande Sezione, sentenza del 22 marzo 2022, bpost, C‑117/20, EU:C:2022:202
  • Corte di Giustizia, Grande Sezione, sentenza del 29 giugno 2016, Kossowski, C‑486/14, EU:C:2016:483
  • Corte di Giustizia, Sesta Sezione, sentenza del 14 settembre 2023, Bezirkshauptmannschaft Feldkirch, C‑55/22, EU:C:2023:670
  • Corte di Giustizia, Terza Sezione, sentenza del 16 dicembre 2021, AB e a. (Revoca di un’amnistia), C‑203/20, EU:C:2021:1016
  • Corte di Giustizia, Quarta Sezione, sentenza del 23 marzo 2023, Dual Prod, C‑412/21, EU:C:2023:234
  • Corte di Giustizia, Prima Sezione, sentenza del 28 settembre 2006, Van Straaten, C‑150/05, EU:C:2006:614
  • Corte di Giustizia, Quarta Sezione, sentenza del 5 giugno 2014, M, C‑398/12, EU:C:2014:1057
  • Corte di Giustizia, Quinta Sezione, sentenza del 23 marzo 2023, Generalstaatsanwaltschaft Bamberg (Eccezione al principio del ne bis in idem), C‑365/21, EU:C:2023:236
  • Corte di Giustizia, Quinta Sezione, sentenza del 25 luglio 2018, AY (Mandato di arresto – Testimone), C‑268/17, EU:C:2018:602
  • Corte di Giustizia, Prima Sezione, sentenza del 12 ottobre 2023, INTER CONSULTING, C‑726/21, EU:C:2023:764
  • Corte EDU, Grande Camera, sentenza dell’8 luglio 2019, Mihalache c. Romania, ricorso n. 54012/10, ECLI:CE:ECHR:2019:0708JUD005401210

Tags

Condividi su:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
Articoli Correlati
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore